La nostra
responsabilità

Prestiamo molta attenzione al nostro impatto sull’ambiente per dare un contributo concreto allo sviluppo di un futuro sostenibile. Controlliamo le prestazioni dei nostri stabilimenti e sensibilizziamo i nostri fornitori sui temi di efficienza e risparmio dei consumi energetici e idrici, anche guidandoli verso un utilizzo ottimale delle materie prime.

  • 2011 Adesione al progetto di ricerca e innovazione sugli imballaggi Biocopac.
  • 2011 Energia rinnovabile al 100% per lo stabilimento di Cermenate.
  • 2012 Ottenimento della certificazione ISO 14001 per lo stabilimento di Quimper.
  • 2013 Studio di impatto ambientale (LCA) di due prodotti RioMare.

I nostri 4 principi guida

I nostri impatti
ambientali

Con una filiera, così lunga e complessa, che inizia negli oceani di tutto il mondo, la nostra sostenibilità ambientale deve tener conto non solo degli impatti generati a livello dei nostri due stabilimenti in Italia e Francia, ma anche di quelli di tutta la catena di fornitura.

La performance dello stabilimento

Fin dal 2011, lo stabilimento di Cermenate utilizza energia elettrica certificata proveniente da fonti rinnovabili, principalmente idroelettrica. In un’ottica di miglioramento dell’impatto ambientale, la stessa politica di approvvigionamento sarà estesa allo stabilimento di Quimper a partire dal 2015.

Il consumo dell'acqua
  • 2011m315.85
  • 2012m315.00
  • 2013m314.75
  • 2014m313.45
Unità di misura M3/tonnellata

Il consumo di acqua

Media ponderata del consumo di acqua utilizzata negli stabilimenti Bolton Alimentari per realizzare un’unità di prodotto finito.

Negli ultimi quattro anni abbiamo ridotto il consumo idrico medio passando da 15.85 m3 a 13.45 m3 e stiamo lavorando per applicare alcune tecnologie innovative, già utilizzate in altri campi, per sostituire al 100% l’acqua nello scongelamento degli ingredienti. Questo grazie a un progetto di Ricerca e Sviluppo e in partnership con la Stazione Sperimentale Industria Conserve Alimentari di Parma.

La gestione dei rifiuti

  • 99,8%
    Rifiuti recuperati nello stabilimento di Cermenate (Italia), nel 2014
  • 96%
    Rifiuti recuperati nello stabilimento di Quimper (Francia), nel 2014

L'impatto ambientale

L'impatto ambientale
a confronto

Tonno
Rio Mare 80g
1/2 litro
di latte

L’impatto ambientale di una confezione del classico tonno Rio Mare è di 540g di C02 eq, meno di quello generato per produrre mezzo litro di latte (720g C02 eq)2

Fonte: Life Cycle Assessment Bolton Alimentari e http://visualization.geblogs.com/visualization/co2/

La confezione

44 tonnellate

di banda stagnata risparmiata ogni anno, pari al peso di circa 40 utilitarie.

Negli anni, insieme ai nostri fornitori, abbiamo svolto un intenso lavoro per migliorare le performance legate alle confezioni.
Il nostro impegno si è concentrato sulla riduzione degli spessori dei materiali di imballaggio, generando un forte risparmio sull’utilizzo di materie prime.

100%

I vantaggi del nostro packaging:
protezione totale contro ossigeno, gas, luce, umidità e altre contaminazioni, garantendo così una deperibilità vicina allo zero.

Il trasporto

-10,6%

Riduzione delle emissioni per tonnellata di prodotto trasportata dal 2011 al 2014

Le prossime
tappe

Qualità Responsabile significa quindi massima attenzione a tutte le fasi produttive, controllando i diversi impattiambientali lungo tutta la filiera e cercando soluzioni efficaci per minimizzarli.

I nostri 9 impegni